Close

Buon cibo o cibo buono? (2)

Buon cibo o cibo buono? - Referral Tasting - Claudio Messina - Business a tavola
Buon cibo o cibo buono? - Referral Tasting - Claudio Messina - Business a tavola

Parlando di relazioni di business a tavola, e nell’intento di fare sempre bella figura col nostro ospite, è sicuramente un buon cibo quello cucinato da uno chef secondo una ricetta studiata e creata con ingredienti scelti, di qualità. Tuttavia, come sottolineato nell’articolo precedente, non è detto che al nostro partner piaccia!

Non è automatico che un buon cibo sia cibo buono per tutti indifferentemente. Se amplifichiamo il concetto al nutrire la relazione, allora certamente dobbiamo preoccuparci che questo sia di qualità sanitaria e di origine sicura, ma dopo questo step basilare occorre preoccuparsi che il cibo sia buono per il nostro ospite. Perché lo sia dovrebbe accontentare il suo palato più che il nostro, degustato nell’ambiente a lui favorevole e nei tempi giusti. Organizzando bene e per tempo l’appuntamento d’affari a tavola, avremo conquistato buona parte della relazione se teniamo conto di questi dettagli.

Buon cibo o cibo buono? - Referral Tasting - Claudio Messina - Business a tavola

Torna utile l’ascolto attivo, che prende nota dei desideri e gusti, che si immedesima in quello che sente. Porre domande basilari su allergie, intolleranze, mezzi di trasporto, orari preferiti, abbigliamento congruo, sviluppare quindi l’empatia che apparentemente ci fa mettere da parte noi stessi ed il nostro gusto, ma che, nel tempo, fa gioco forza a noi stessi! Scegliere relazioni di business sulla base del gusto, può aiutarci a connetterci ad un livello più alto con le persone.

Immaginate se invitassimo una persona che soffre di pressione alta e gastrite a bere un caffè: noi crediamo di fare una gentilezza e lui invece rischia di dire no e portare a casa un’opportunità in meno di connessione, oppure di dire sì e portare a casa un bel capogiro! Perché se il nostro intento era di offrire una gentilezza utile ad entrare in connessone, non iniziamo a fare domande? Chiedere se è il momento giusto per una pausa insieme e che cosa gradisce bere di solito per staccare un attimo la spina. Magari è una tisana oppure nulla! Aria aperta e una piccola passeggiata.

Referral Tasting è nutrire la relazione attraverso la cura dell’altro da noi secondo quello che l’altro desidera, sapendo che nel lungo termine avremo una relazione di fiducia empatica e profonda anche negli affari!

Buon cibo o cibo buono? - Referral Tasting - Claudio Messina - Business a tavola

Un’ultima riflessione sul cibo buono: non sto parlando solo di cibo da ingerire per il nostro corpo! Quante cose nutrono la nostra persona? Viviamo di compagnia, momenti di dialogo, necessità di attenzioni. Ci nutriamo di aria fresca per l‘ossigeno, del sole per la vitamina D, di musica per le nostre orecchie, di arte per la nostra cultura. In Referral Tasting è cibo buono, ovvero quello che ci nutre con piacere, quello che ci fa stare bene.

Pensiamo ad esempio alla fame nervosa: il cibo ingerito sta nutrendo il corpo oppure una qualche mancanza nemmeno nota a chi ne soffre? Non basta del buon cibo a saziare di cura e amore le relazioni, anche d’affari! Quanto sarebbe inutile parlare d’affari con un cuore infranto per qualche motivo? E se ce ne accorgiamo, siamo in grado di chiedere: come stai? Di anteporre la persona all’affare?

Andare a fondo al marketing relazionale con il Referral Tasting, significa mettere davanti a tutto la persona e le sue peculiari diversità che la rendono unica! Andare oltre i nostri limiti percettivi per abbracciare quelli altrui e creare un terreno di fiducia profondo e duraturo cercando ciò che è davvero cibo buono per entrambi, forse prendendo in considerazione che non sia necessariamente una pietanza, ma la percezione positiva dello stare insieme.

Social:

Altri articoli

Cosa abbiamo in Comune – Grazie Italia – Business a tavola – Claudio Messina

Cosa abbiamo in Comune

Abbiamo appena terminato il viaggio di “Grazie Italia”, che ci ha fatto toccare tutte le oltre cento province italiane, e abbiamo già deciso di partire

Grazie Italia – Business a tavola – Claudio Messina – Matteo Galiano

Grazie Italia: il traguardo

Grazie Italia ha concluso il giro di tutta la penisola. Quando si fa un viaggio stando bene insieme, può accadere la magia del “qui ed

BNI Time - Il sapore delle referenze

BNI Time – Il sapore delle referenze

Grazie alla region BNI Perugia per la bella intervista che ha pubblicato sul magazine online BNI Time. L’intervista “Il sapore delle referenze” parla di Referral

Contatti

Referral Tasting

  • info@referraltasting.com

Diventa anche tu protagonista, chiedi come...