Close
Stemma Terni
Terni – Duomo di Santa Maria Assunta – Grazie Italia – Business a tavola – Claudio Messina

Terni rappresenta una delle città più importanti e popolose dell’Italia Centrale con radici che affondano nell’Età del Rame ed Età del Ferro. La cucina è caratterizzata da prodotti come olio, tartufi, norcineria, formaggi e carne. Anche Terni ha tradizione di pasta fatta in casa con le Ciriole alla ternana condite con sughi piccanti come aglio, olio, peperoncino, pomodoro, a volte, arricchite con asparagi, funghi o tartufo, oppure Gnocchetti alla collescipolana conditi allo stesso modo o con sughi piccanti a base di salsiccia e fagioli; tra i secondi è ottima la faraona alla leccarda e le carni allo spiedo. Nella dieta ternana è presente anche il pane senza sale, cotto nei forni a legna, rigorosamente ottenuto con la lievitazione naturale. Completano il pasto i dolci come il Pampepato, un mix di dolce, amaro e piccante.

Nella provincia di Terni è possibile incontrare il favore di Bacco con le DOC come Bianco dei Colli Amerini, Colli Perugini bianco, rosato e rosso, Lago di Corbara nelle versioni Cabernet Sauvignon, Merlot e Pinot Nero, Malvasia dei Colli Amerini, Orvieto classico, oppure classico superiore e versione riserva; Rosso dei Colli Amerini, Rosso Orvietano espresso in versione Aleatico, Cabernet, Cabernet franc, Cabernet Sauvignon, Canaiolo, Ciliegiolo, Merlot, Pinot nero, Sangiovese; infine il Rosso superiore dei Colli Amerini.

La città che ci accoglie oggi è Terni e i nostri amici, Savino Tupputi e Virgilio Lambiase, ci accompagnano per il centro facendoci scoprire le bellezze di una città moderna, ricostruita più volte, che però conserva tantissime testimonianze di una storia che si perde nella notte dei tempi. Il Duomo di Santa Maria assunta e il bellissimo parco che gli fa da cornice sono solo due delle bellezze di Terni che vediamo prima di arrivare in piazza della Repubblica, il luogo che i nostri amici hanno scelto per rilasciarci le loro interviste. Andiamo a colpo sicuro verso un locale che ci accoglie in modo simpatico e caloroso. Ci sediamo e partono le domande.

Savino, da 1 a 10 quanto è utile per te incontrarsi a tavola per fare business? e perché?

8
A tavola la situazione conviviale coinvolge emotivamente ed abbassa le difese razionali. Si è più distesi e si riesce ad affrontare il lavoro in maniera anche più lucida.

Virgilio, credi/ritieni esistano particolari usi, costumi locali nel relazionarsi a tavola? Idem in momenti più “soft” come le pause caffè, gli aperitivi ecc.

L’intervallo per il pranzo è un momento che si sta trasformando nell’incontro con l’agente di commercio o con il cliente e non ruba spazio al lavoro. Io lo propongo spesso con clienti o fornitori con cui ho strutturato un rapporto continuativo.

Savino, se dovessi descrivere la tua città dove vivi tramite il piatto tipico, quale indicheresti? Anche più di uno.

Per primo dico il panpepato. Noci, nocciole, mandorle, cioccolato, canditi, il tutto tenuto insieme dal mosto cotto e dal miele, una squisitezza. Poi non posso non citare le ciriole ternane, una pasta semplice, tipica della zona, fatta solo di acqua e farina. Il condimento è un sugo molto semplice, fatto con i pomodori, l’aglio e il classico soffritto.

Virgilio, se dovessi descrivere la città dove vivi tramite la bevanda tipica (alcolica o analcolica), quale indicheresti? Anche più di una.

Terni e stata famosa per un amaro che si produceva soltanto a terni e si chiama Viparo.

Savino, puoi descrivere un rito o un’abitudine relativi alla tavola tipici della tua città?

Brindare ad inizio e a fine pasto.

Hai una ricetta di famiglia, qualcosa che identifica le tue origini e che condivideresti?

La grigliata mista alla brace.

Concludiamo con un tuo aneddoto Virgilio, ricordi un momento in cui hai fatto delle scelte a tavola che ti hanno permesso di raggiungere gli obiettivi oppure al contrario, che ti hanno precluso questa possibilità? Puoi descriverle?

Sicuramente il consolidamento del rapporto con un’azienda di cui sono diventato partner nel settore degli allarmi senza filo. Rapporto che, chiaramente, o consolidato a tavola.

Grazie Savino e grazie Virgilio per il tempo che ci avete dedicato, speriamo di reincontrarvi presto.

Di seguito alcuni collegamenti utili per approfondire la conoscenza di Terni

Vieni a visitare la nostra pagina Facebook e se vuoi lascia le tue opinioni o le tue impressioni nei commenti.

Alcune immagini sono pubblicate grazie a Wikipedia secondo le regole del Creative Commons – ShareAlike

Social:

Altri articoli

Cosa abbiamo in Comune – Grazie Italia – Business a tavola – Claudio Messina

Cosa abbiamo in Comune

Abbiamo appena terminato il viaggio di “Grazie Italia”, che ci ha fatto toccare tutte le oltre cento province italiane, e abbiamo già deciso di partire

Grazie Italia – Business a tavola – Claudio Messina – Matteo Galiano

Grazie Italia: il traguardo

Grazie Italia ha concluso il giro di tutta la penisola. Quando si fa un viaggio stando bene insieme, può accadere la magia del “qui ed

BNI Time - Il sapore delle referenze

BNI Time – Il sapore delle referenze

Grazie alla region BNI Perugia per la bella intervista che ha pubblicato sul magazine online BNI Time. L’intervista “Il sapore delle referenze” parla di Referral

Contatti

Referral Tasting

  • info@referraltasting.com

Diventa anche tu protagonista, chiedi come...